Petizione

Firma la petizione

"Come secoli di dittature hanno dimostrato, una massa illetterata è più facile da comandare; e dal momento che l’abilità di leggere non può essere disinsegnata una volta acquisita, il modo migliore per correre ai ripari è limitarne gli scopi".
Alberto Manguel

Mi dichiaro contrario a ogni forma di censura che reprima o limiti la libertà artistica degli autori e la libertà di lettura dei lettori.

Chiedo ai governi dei Paesi democratici di intervenire per fermare con decisione la recente ondata di attacchi contro libri e autori, e di ribadire il principio democratico della libera opinione ed espressione degli individui quando non si basi sulla messa a tacere di altri.

Chiedo ai governi dei Paesi democratici di non avallare alcun tipo di revisionismo storico sulle opere letterarie.

Chiedo ai governi dei Paesi democratici di proteggere e appoggiare scrittori, editori, insegnanti, bibliotecari, educatori e tutti coloro che quotidianamente, e a proprie spese, combattono contro le censure e si battono per la difesa della Letteratura come patrimonio comune.

Chiedo ai governi dei Paesi democratici, e soprattutto ai ministeri dell’istruzione pubblica, di creare dei percorsi virtuosi e chiari che impediscano di bandire i libri dalle scuole o dalle biblioteche per ragioni politiche, ideologiche, o semplicemente emotive.

Chiedo che sia riconosciuta la competenza di chi produce i libri – la professionalità degli autori e degli editori – e di chi li sceglie e li propone in contesti educativi o culturali.

Chiedo che sia riconosciuto il diritto di accedere a tutti i testi originali, senza censure, offrendo ai fruitori – compresi bambini e ragazzi – la possibilità di contestualizzare storicamente le opere nell’epoca in cui sono state scritte e di farne occasione di riflessione; chiedo che sia riconosciuta e rispettata la capacità dei lettori più giovani di distinguere tra finzione e realtà.

Chiedo che i governi tutelino l’integrità delle opere letterarie e artistiche e che si adoperino affinché non se ne faccia un uso ideologico, e non siano censurate in alcun modo in nome di qualsiasi ideologia.

FIRMA QUI
http://chng.it/KQGr2qDsfn